Topic 3 Fattori di rischio sociali e individuali

L’infodemia è un eccesso di informazioni, comprese quelle false o fuorvianti, in ambienti digitali e fisici durante un’epidemia.

Risultato:

  • Confusione
  • Comportamenti rischiosi

This Photo by Unknown Author is licensed under CC BY-SA-NC

La divergenza di atteggiamenti politici che si allontanano dal centro, verso gli estremi ideologici. La maggior parte delle discussioni sulla polarizzazione nel campo della politica considera tale polarizzazione nel contesto dei partiti politici e dei sistemi di governo democratici.

Le comunità privilegiate che hanno facile accesso ad agenzie competenti hanno maggiori probabilità di essere protette dalla disinformazione, ma se il livello di omofilia è troppo alto e le comunità diventano più isolate, allora le comunità vulnerabili con pochi o nessun operatore competente avranno scarso accesso alle Comunità più abbienti e alle loro risorse.

I focolai di morbillo nell’Europa dell’Est e in alcune zone degli Stati Uniti sono stati collegati ad interferenze e alla propaganda russa, il cui obiettivo è quello di convincere le persone che i vaccini sono dannosi per farle decidere di non sottoporsi alle vaccinazioni durante il Covid 19.

Come dimostrato in questo caso, le credenze delle comunità privilegiate e di quelle emarginate hanno comportamenti diversi. Con l’aumento dell’omofilia (cioè con l’aumento di ps), le opinioni della comunità privilegiata si spostano verso le informazioni vere, mentre le opinioni della comunità emarginata scendono al di sotto della soglia indicata dalla linea tratteggiata, portando gli elementi di quella comunità a compiere azioni scorrette.

Questa teoria implica che i media abbiano il potere di trasmettere messaggi altamente influenti direttamente a un pubblico passivo e suscettibile. Questi destinatari non hanno altre fonti di informazione con cui confrontare i messaggi dei media e non hanno altra scelta se non quella di agire in base a tali messaggi.

La teoria dell’agenda setting si riferisce al modo in cui la copertura delle notizie da parte dei media determina quali questioni diventano oggetto di attenzione da parte dell’opinione pubblica.

Introdotta nel 1972 da Maxwell McCombs e Donald Shaw.

Esiste una correlazione tra le questioni che i cittadini di Chapel Hill, N.C., ritenevano importanti e le storie presentate dai media locali e nazionali.

La ricerca ha dimostrato che le conoscenze infodemiche possono causare disturbi psicologici e panico, paura, depressione e stanchezza (Rocha et al, 2021).

Image taken from https://www.eyes-on-europe.eu/online-education-in-times-of-covid-19-a-challenging-transition-for-european-countries/