Topic 1 Il ruolo del supporto sociale, della famiglia e dell’ambiente di lavoro

Fattori di rischio

Variabili, circostanze e situazioni che AUMENTANO la probabilità di insorgenza di un disagio

Fattori protettivi

Variabili, circostanze e situazioni che DOMINUISCONO la probabilità di insorgenza di un disagio

Secondo una revisione delle evidenze (Sax Institute for VicHealth, 2019) per gli adulti e la popolazione generale:

  • I fattori di rischio comprendono l’isolamento sociale e la solitudine, l’occupazione precaria e la disoccupazione, le condizioni di lavoro non soddisfacenti, la disuguaglianza economica, la migrazione, la mancanza di una casa, l’assistenza, le condizioni di salute fisica, gli eventi stressanti (tra cui la violenza nelle relazioni di intimità e le crisi) e l’appartenenza a una minoranza sessuale.
  • I fattori protettivi comprendono la presenza di un’occupazione, l’attività fisica, le relazioni e le reti sociali forti, dieta sana, riduzione dell’alcol e gli spazi verdi.

Supporto sociale

Numerosi studi (Leigh-Hunt et al., 2017) evidenziano il supporto sociale come fattore protettivo per la salute mentale. In molti casi, le relazioni sociali forniscono supporto emotivo, un aiuto strumentale, permettono di affinare il processo decisionale, di gestire lo stress e di accrescere la motivazione.

Al contrario, l’isolamento sociale o la solitudine sono considerati fattori di rischio.

Famiglia

I fattori legati alla famiglia sono considerati protettivi per la salute mentale. Relazioni familiari e genitoriali positive, sostegno familiare prossimo ed allargato, elevata coesione familiare, clima familiare positivo e coinvolgimento dei genitori sono fattori chiave che contribuiscono alla resilienza. Il supporto familiare ha un’associazione positiva con la salute mentale e il benessere (Khazaeian, Kariman, Ebadi, & Nasiri, 2017). Una famiglia di supporto è stata un fattore protettivo per il benessere e il funzionamento psicosociale dei bambini rifugiati nella revisione di qualità moderata di Marley e Mauki (2018).

Ambiente di lavoro

Battams et al. (2014) hanno identificato alcune variabili relative all’ambiente di lavoro che sono associate a un peggioramento della salute mentale e del benessere: i fattori legati all’ambiente di lavoro includono il bullismo sul posto di lavoro, i bassi livelli di supporto sociale, le relazioni sociali povere e i conflitti interpersonali; le condizioni di lavoro includono la scarsa abilità di giudizio, l’occupazione poco qualificata, una ridotta libertà decisionale, il sovraccarico di lavoro e le elevate richieste di lavoro; e l’interferenza lavoro-casa comprende la fretta e il conflitto tra le diverse responsabilità legati ai vari ruoli.